Manuale pratico per Mamme Imprenditrici

Mamme indaffarate ma con un sogno imprenditoriale da realizzare, finalmente c’è chi pensa a voi! Per tutte quelle donne ambiziose e piene di vita, che si dedicano anima e corpo alla famiglia, ma che allo stesso tempo non rinunciano alla loro carriera lavorativa, oggi il libro di Valeria Santini “Manuale pratico per Mamme Imprenditrici” (Engage Editore) è la risposta. Al suo interno l’autrice va a condividere con i propri lettori le conoscenze e le strategie che consentiranno loro di capire qual è la strada giusta da intraprendere per realizzare i loro obiettivi, consapevoli del proprio reale valore.

S: “Partiamo dall’inizio e diciamo ai nostri lettori chi sei!”

V: “Grazie Sara, con molto piacere! Mi chiamo Valeria Santini, classe 1972, e posso definirmi Formatrice, consulente e adesso anche scrittrice! Ho 3 figli adolescenti, 1 cane, 1 ex marito, e sono una fiorentina impertinente. Atleta da giovane, ballerina nelle piazze adesso. Sono organizzata e pragmatica, mi piacciono le persone; la mia passione riguarda la comunicazione e il marketing ed è grazie ad essa che abbiamo potuto conoscerci durante i corsi di formazione in ambito di gestione delle risorse umane presso Meg Italia Formazione. Ho pubblicato questo mio primo libro ‘Manuale pratico per Mamme Imprenditrici‘ sul time management edito da Engage Editore e sono allieva della Scuola per consulenti aziendali OSM di Bologna.”

S: “Entriamo subito nel vivo e quindi ti chiedo: di cosa parla il tuo libro?”

V: “Il libro tratta della gestione e organizzazione delle priorità, del tempo e quindi del lavoro di una madre imprenditrice. È quindi rivolto alle donne imprenditrici e lavoratrici, ma non necessariamente a coloro che rientrano dalla maternità adesso e si trovano a dover gestire questa nuova situazione. Questo libro si propone di essere di aiuto a tutte le mamme, anche quelle che oggi hanno figli adolescenti, perché non si limita a proporre strategie, esercizi, tecniche standard, ma invita a guardarsi dentro per capire cosa le limita, quali sono le loro resistenze, qual è il motivo per il quale diventa difficile organizzarsi. Una volta riconosciuti ed accettati i propri limiti, si può procedere con la seconda parte che mostra tecniche pratiche ed efficaci di time management. Il libro ha l’intento di mostrare come chiunque sia in grado di organizzarsi e di sfruttare al meglio il tempo, di smetterla di procrastinare quello che inconsciamente non vuole fare e che porta poi a gestire crisi improvvise ed emergenze; l’obiettivo è quello di sfruttare al meglio le proprie risorse, il proprio potenziale.”

S: “Che cosa ti permetterà di fare la pubblicazione del libro?”

V: “Negli anni ho maturato il desiderio di poter lavorare con le persone aiutandole a trasformare in cose semplici le loro cose complicate. Ho iniziato usando le parole, la comunicazione, ma ancora rimaneva qualcosa di astratto, generico, romanzato. Con il marketing ho imparato a focalizzare l’obiettivo, a darmi degli step da compiere. Mi auguro che la pubblicazione di questo manuale mi permetta di mostrare che l’auto-formazione non consiste solamente in un qualcosa di teorico, ma anche pratico, è anche reale, utile. Spero, ovviamente, che abbia un buon ritorno di visibilità, che mi permetta di entrare nella vita reale delle persone e non soltanto nella formazione a distanza. Spero di poter essere… utile!”

S: “Qual è il contenuto del libro?”

V: “Il libro è suddiviso in 5 capitoli e affronta tre tematiche: miti da sfatare, le paure umane, tecniche e strategie per organizzarsi. La prima parte del libro è scritta in modo leggero, quasi frivolo, ma è la parte più impegnativa perché sviscera le paure umane, le mostra ed aiuta a prenderne consapevolezza in base al proprio carattere.
Parto dai miti da sfatare sull’idea della madre perfetta, in particolare parlo di sette pensieri che condizionano il modo di pensare delle mamme che lavorano e mi sono divertita a raccontarli usando personaggi noti: la dea Kali, Kate Moss, Cornelia madre dei Gracchi, Madonna, Grace Kelly, M-Therese Levasseur. Poi ho affrontato il discorso delle paure in base alla propria personalità utilizzando il sistema dell’enneagramma: prendiamo la maggior parte delle decisioni in modo inconsapevole, perché ognuno di noi segue uno schema inconscio primario per reagire a uno stimolo. Come una perla nell’ostrica si forma grazie a un granello di sabbia, così la personalità si forma grazie a una passione dominante nata come risposta vincente a una sofferenza emotiva durante l’infanzia. Conoscerla significa saperla gestire e trarne vantaggio nelle situazioni di tutti i giorni. Ho portato esempi di frasi e di comportamenti per ogni enneatipo, in modo che chi legge può conoscersi di più in una o in un’altra paura e poi ho descritto alcuni esercizi da fare per riconoscerla ed accettarla, che poi è il modo per risolverla. La terza parte è quella dedicata al fare, del mettere in pratica, quindi analizzo le tecniche più utilizzate e funzionali correlandole di esempi pertinenti.”

S: “Che cos’è l’Enneagramma?”

V: “L’Enneagramma è una mappa degli aspetti psicologici e descrive nove tipi di personalità con distinti e specifici modelli mentali, emotivi e sensoriali e la loro interrelazione.”

S: “Qual è il messaggio che vuoi trasmettere al tuo lettore?

V: “L’idea del libro è nata durante una lezione alla scuola di consulenti del lavoro nella quale l’insegnante ha detto: nel panorama formativo manca qualcosa che possa aiutare la donna imprenditrice quando è anche madre. Questa frase mi è risuonata dentro tutto il giorno e così piano piano ho cominciato a scrivere ciò di cui io avevo bisogno come madre lavoratrice. Il messaggio del libro è questo: come può una mamma conciliare lavoro e figlioli senza ansie? Cosa complica tutto? La paura! Di essere giudicate, di non sentirsi brave, di non poter controllare, di non saper proteggere, di non fidarsi di altri, di non essere il centro del loro mondo…. ebbene, queste paure si controllano e utilizzano a nostro vantaggio una volta conosciute. A quel punto organizzare il lavoro, gestire il tempo, capire i figli, dare le giuste priorità alle cose diventa facile da fare. Superate le paure e i falsi miti della madre perfetta, troviamo il modo di compilare l’agenda in modo più efficiente e funzionale, ma anche più entusiasmante di prima.”

S: “Perché hai deciso di pubblicare con Engage Editore?”

V: “Pubblico con Engage Editore, che è la casa editrice di OSM – Open Source Management, perché l’idea è nata con loro, e il libro è in target con le persone che a loro si rivolgono. Certo, non solo le donne imprenditrici possono leggere questo libro: è utile un po’ a tutti perché la paura accomuna tutti.”

S: “Dove possiamo acquistare il Manuale pratico per Mamme Imprenditrici?”

V: “Chi è interessato ad acquistare il manuale può andare al mio sito, dove troverà anche il test per capire qual è il suo enneagramma. Altrimenti, un altro modo sicuro e veloce per acquistare il libro è andare su Amazon, dove lo potrà scaricare anche in versione Kindle.”

Conclusioni

Sono sempre felice di scoprire nuovi strumenti per aiutare le persone a realizzarsi, per questo motivo consiglio vivamente a tutti di leggere il nuovo manuale di Valeria Santini. Durante la sua lettura, che ho trovato scorrevole, lineare e di facile comprensione, ho percepito tutta la sua competenza unita alla più diretta esperienza in quanto donna e mamma. Sono sicura che saprà aiutare chiunque vorrà mettersi alla prova e approfondire meglio chi è e cosa potrà ottenere dalla vita se deciderà di mettersi realmente in gioco.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>